Chi Siamo

 

CHI SIAMO, o meglio, chi è Vincenzo Culotta. Nasce a Cefalù nel 1963, appassionato cinofilo dalla nascita, possessore di cani sin dalla prima infanzia (prima razza pastore tedesco), nel 1987 acquista un "Piccolo Spitz Tedesco (Pomerania)" da compagnia, e nel febbraio 1988 partecipa alla prima esposizione canina, conquistando il Primo Posto nel Best Juniores.

Questo episodio lo appassiona al mondo delle esposizioni e lo spinge ad allevare questa razza; acquista il primo soggetto da esposizione in Italia, e ne importa alcuni dall'Inghilterra.
Nel 1988 fonda, con altri appassionati, il "GRUPPO CINOFILO CEFALUDESE"; componente del consiglio direttivo sin dall'inizio, nel febbraio 1996 viene eletto vicepresidente del gruppo stesso, e tutt'oggi ne riveste la carica. La sua passione ed i suoi sforzi vengono premiati nel 1995 con la proclamazione a "Campione italiano di Bellezza" di un piccolo Spitz, capostipite del suo allevamento amatoriale "Orange Flowers".

Il 1996 lo vede affermato come conoscitore della razza, per la proclamazione a Campione Italiano di tre soggetti del proprio allevamento. Questi risultati, faticosamente ottenuti, gli permettono, nel febbraio 2000 di iscriversi all'Albo degli Allevatori ENCI (Ente Nazionale Cinofilia Italiana), con l'affisso riconosciuto FCI (Federazione Cinologica Internazionale) CULOTTA KEPHALOIDION.

Nel 1996, seppur all'apice del successo con la razza "Spitz", decide di dare una svolta all'allevamento, avvicinandosi ad una nuova razza, diversa per mole, ma simile per tipologia, l'Akita, cane di origine giapponese, appartenente al gruppo cinologico 5° - cani di tipo spitz e di tipo primitivo - sezione spitz asiatici. Nel 1998 diventa coproprietario di un magnifico esemplare della razza "Sekiun Go Suzuki", importato dal Giappone da Tony Saporito. Con Sekiun, un maschio di 4 anni, seppur campione giapponese e quasi sempre classificato tra i primi posti nelle esposizioni italiane, inizialmente incontra delle difficoltà di affermazione, poichè è un esemplare di Akita "troppo diverso" dai soggetti che i giudici sono abituati a vedere; nonostante ciò, decide che questo è il suo modello di Akita e su questo tipo impronterà il suo allevamento, conscio delle difficoltà future.

Questa caparbietà verrà però ampiamente premiata: infatti, dopo ben 27 esposizioni, il 6 maggio 2000 nel raduno Akita di Palermo ottene l'ultimo titolo utile per la proclamazione di CAMPIONE ITALIANO. Ma la più grande soddisfazione arriva il 21 giugno al World Dog Show 2000 di Milano, dove due giudici giapponesi valuteranno ben 158 Akita provenienti da tutto il mondo e viene proclamato Campione ENCI 2000 Campione del mondo Akita maschi 2000 B.O.B. Migliore della razza  Sekiun Go Suzuki.

 

 
  
CULOTTA DEBORAH MARIA - VIA MAZZINI, 14 - 90015 – CEFALU’ ( PA )
P.I. 06595660827 - Mob. +39 338 4099456 / 3669531440 - Tel / Fax +39 0921 922048 - Note Legali - Privacy